Clermont Ferrand

Prosegue il viaggio verso il sud della Francia. Arriviamo intorno all’ora di pranzo Clermont-Ferrand.

La città di Clermont-Ferrand è situata nella la splendida regione d’Auvergne ai piedi di una catena composta da ottanta vulcani, ora spenti. La città si trova alle porte dell’enorme Parco Naturale Vulcanico, affacciandosi su montagne, vallate, altopiani e colline.

Ci sistemiamo in albergo e ci dirigiamo subito in centro. Ci accoglie una città calda, deserta con solo qualche bar aperto.

IMG_6322

IMG_6323

Visto il caldo e il giro poco entusiasmante decidiamo di prendere l’auto e raggiungere il Puy De Dôme.

Il Puy De Dôme dista a una quindicina di chilometri dalla città, con i suoi 1465 metri di altezza, è il picco più elevato del Parco Naturale Vulcanico. Da qui si può godere un panorami spettacolare.

Ci si può arrivare a piedi percorrendo la strada romana dal Passo di Ceyssat oppure in treno a cremagliera, noi optiamo per la seconda.

Per raggiungere la vetta impieghiamo circa 15 minuti, il treno gira intorno al vulcano per dare ai passeggeri una visione a 360° del panorama circostante. Una volta arrivati, ammiriamo la vista sulla città di Clermont-Ferrand, sulla Pianura di Limagne e sui Monti del Forez a est. A sud invece vediamo le cime del Parco Vulcanico Alverniate – il Puy de Sancy e le montagne del Cantal. A ovest si trovano invece le colline di Combrailles e appena a nord, i vulcani dai crateri iconici della Catena dei Puys.

IMG_6381

Il panorama è spettacolare, ci sediamo sul prato e ci rilassiamo respirando a pieni polmoni. Intorno a noi e sopra le nostre teste è pieno di sportivi che praticano parapendio, il cielo sopra le nostre teste e così colorato!

IMG_6363IMG_6367IMG_6372IMG_6388

 

Rientriamo in hotel per l’ora di cena, e vista la città ancora deserta optiamo per una cena al ristorante dell’hotel. Domani ci aspetta una nuova tappa: Montpeyroux, Usson, Lavaudieu e Le Puy en Velay.

Pubblicato da

“Non dovremmo negare che l’essere nomadi ci ha sempre riempiti di gioia. Nella nostra mente viene associato alla fuga da storia, oppressione, legge e noiose coercizioni, alla liberà assoluta, e la strada porta sempre a Ovest” (Christopher McCandless) Amo questa frase, amo essere nomade e viaggiare per il mondo, le mie strade portano ovunque mi spinga la mia curiosità e la mia voglia di vedere, fotografare, scoprire ed emozionarmi, ovest, est, nord o sud che sia. Niente più di un biglietto aereo e una cartina in mano mi da questa sensazione di totale libertà, viaggerei sempre e ovunque, il mondo è così grande che non c’è un posto dove non andrei. Adoro portare per le strade del mondo questa ragazza curiosa, sognatrice, insicura, indipendente, ironica, timida, pasticciona, ansiosa, solare, testarda, fifona, buona, amicona, non convenzionale e che si descrive in terza persona! In questo blog vi voglio raccontare i miei viaggi, le mie emozioni… la mia libertà!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...