Milos, l’isola dei colori

Milos è un’isola greca del Mar Egeo, che si trova nell’angolo sud-occidentale dell’arcipelago delle Cicladi. Qui fu trovata la Venere di Milo e qui, se andrete, troverete anche un pezzetto del mio cuore.

Milos è un’isola dai colori infiniti, pietre bianche rosse e gialle che si tuffano nel mare azzurro, blu e smeraldo. È un’isola dai mille profumi, da respirare mentre con il motorino si percorre una curva o un sali e scendi fino alla prossima spiaggia. La sua origine vulcanica offre spiagge e acque di bellezza unica, con tali colori da essere definita “l’isola dei Colori”.

A Milos è tutto molto romantico, genuino e tranquillo, perfetto per chi cerca pace e quiete, i suoi ritmi rilassanti vi consentiranno un soggiorno assolutamente da ricordare. Ma è soprattutto un’isola che amo definire per niente “banale”, infatti ogni zona e spiaggia ha caratteristiche e bellezze diverse tutte da scoprire. Scopriamole insieme!

Milos è un paradiso per chi ama il mare, infatti ha moltissime spiagge tutte diverse tra loro, particolari, tutte da vedere e da vivere. Alcune sono raggiungibili solamente dal mare per questo consiglio vivamente di dedicare una giornata ad un giro in barca. Fate una passeggiata sul porto di Adamas e scegliete la barca e il giro dell’isola che più vi piace, c’è l’imbarazzo della scelta.

Ma iniziamo il nostro piccolo tour virtuale per l’isola di Milos, come prima cosa vi segnalo le 3 cose da fare assolutamente!

 

1 – GIRO IN BARCA con Thalassitra Sail Boat.

Come vi anticipavo prima, dedicate un giornata al giro dell’isola, Milos riserva degli spettacoli inaspettati per chi la visita da mare. Dopo diverse valutazioni la scelta del tour dell’isola ricade su Thalassitra Sail Boat a detta di molti, soprattutto locali, il migliore dell’isola. Si parte alle 9.30 da Adamas e se il Meltemi lo permette si vede tutta Milos nel suo splendore. La barca è un caicco bellissimo e spazioso, con molte zone d’ombra. 4 tappe per tuffarsi nelle acque cristalline, mentre il capitano durante il viaggio racconta curiosità e leggende legate all’isola. Una di queste tappe è Kleftiko, è una baia bellissima, la più famosa è rappresentativa di Milos. Un tuffo in queste acque vale tutta la mini crociera. Vengono fatte inoltre altre tappe dove si possono vedere le sculture naturali delle rocce create dalla lava. Inoltre il cibo servito a bordo è fantastico, colazione, pranzo e merenda con piatti tipici davvero molto buoni!

11825005_10207581484597636_5999219541977744701_n11817086_10207581483757615_4568483107363713226_n11822436_10207581483157600_5718774786668359464_n11846675_10207581484437632_7953277423127533408_n11863267_10207581486077673_7469768998729031056_n

Kleftiko

11825933_10207581487957720_3557054216729609947_n

 

 

 

Glaronisia

2 – TRAMONTO A PLAKA

Consiglio vivamente di visitare Plaka per godere del bellissimo panorama al tramonto.

Costruita su una collina a 220 metri sul livello del mare, con i colori dell’isola e l’architettura cicladica, pittoresche strade con ciottoli; costruita in origine per la protezione contro i pirati, con piccoli negozi, ristoranti, caffè e con una magnifica vista sulla baia di Milos. Plaka realizza una scena di bellezza infinita che vi consiglio di visitare ed esplorare soprattutto al tramonto.

I punti migliori sono sicuramente dal sagrato della chiesa principale o dal Kastro, il punto più alto in cima alla collina di Plaka, oppure da un bel localino Utopia Cafe che ovviamente è sempre molto affollato. Io e il mi compagno abbiamo preso una bottiglia di vino, olive e patatine e ci siamo goduti così uno dei nostri più bei tramonti una volta da Kastro e una volta dal sagrato della chiesa.

11825662_10207570226236184_4225582422209292409_n

Tramonto visto dalla Chiesa della Natività della Vergine Maria o Korfiatissa

3 – TRAMONTO A KLIMA

L’idea c’è venuta passandoci davanti con il caicco…questo piccolo paesino fatto di casette colorate “sirmata” dà il meglio di se con le luci del tramonto. Al piano terra si custodivano le barche dei pescatori, mentre al primo piano vivevano le famiglie. Oggi la maggior parte di questi alloggi vi aspettano per essere fotografati con attorno  colori di tonalità vivace ed i gatti sdraiati pigramente al sole. Inoltre affacciandosi a ovest, si può vedere anche qui il sole che piano piano scende dietro al piccolo isolotto di fronte a Milos.

foto-1-1foto-2-1

 

SPIAGGE

Firiplaka

Mare cristallino con alle spalle rocce dai più svariati colori e una roccia in mezzo al mare che divide la parte attrezzata e libera più affollata da quella libera e più tranquilla. Consiglio di andarci il mattino presto, è molto affollata, sopratutto quando soffia Meltemi. Beach bar con panini, insalate e frutta.

11229361_10207554900093040_4874031974787714089_n

 

Provatas

Mare cristallino e soffice sabbia, anche qui, parte attrezzata e non con piccole zone d’ombra create dagli alberi.

 

Paleochori

Personalmente la ritengo la spiaggia più particolare di Milos. Qui le caratteristiche di isola vulcanica sono molto evidenti. Rocce e sassi dai mille colori, in alcune zone un leggero odore di zolfo e sabbia molto calda, tant’è che il ristorante Sirocco (molto buono!!!) presente sulla spiaggia la usa per cucinarci delle verdure, mettendo delle pentole sotto la sabbia dalla sera prima. La spiaggia ha 3 parti, una principale, una a destra con un beach bar a strapiombo sul mare (la parte più bella e con le rocce più colorate) e una sinistra molto più tranquilla.

10984212_10207564085442668_7662870657665629355_n

11752448_10207564090162786_3756105642234139728_n

Il mare cristallino e i colori delle rocce di Paleochori

Aghia Kiriaki

Questa è una spiaggia che abbiamo solo visto per pochi minuti, nonostante fosse a sud, quella mattina soffiava davvero troppo vento e non avendoci impressionato molto abbiamo preferito cambiare spiaggia.

 

Tsigrado

Il coraggio non è una mia caratteristica, mentre la goffaggine sì! per questo questa spiaggia l’abbiamo vista solo dall’alto e dal caicco, ci si cala con una corda per un primo tratto fino ad una scala con la quale si scende in spiaggia. È molto piccola, quindi andarci la mattina presto è d’obbligo. Molto bella!

11828767_10207554895412923_7108644172440080558_n

Il turchese di Tsigrado

Sarakiniko

La spiaggia dal paesaggio lunare. Il giorno che l’abbiamo visitata soffiava molto Meltemi perciò ci siamo limitati a fare delle foto tra le sculture bianche create dal vento. E’ uno spettacolo naturale molto affascinante, rocce bianche levigate in forme sinuose e mare cristallino.

11825790_10207570138593993_7730183151144361513_n11866209_10207570136273935_6375517396538957255_n

Mare blu cobalto che si incunea tra le grandi scogliere di rocce lisce di un bianco abbagliante… la scenografia perfetta per le vostre fotografie.

 

Plathiena

Un piccolo angolo di paradiso. Acque turchesi e smeraldo racchiude in una piccola baia di sabbia fine. È attrezzata ma noi abbiamo preferito rilassarci all’ombra dei tamerici. Quando ci siamo stati soffiava Meltemi e ci siamo divertiti a giocare con le onde. C’è un piccolo beach bar che vende qualche snack.

11836916_10207590230616281_1733289079246542389_n

Plathiena, un piccolo angolo di paradiso

 

Firopotamos

Piccolo villaggio di pescatori, con i caratteristici syrmata ora diventati case direttamente sul mare. Anche qui acque smeraldo circondate da una piccola baia con alberi e silenzio.

11056091_10207590230056267_5094571891971670193_n

Firopotamos vista dall’alto

 

La zona Ovest di Milos

La zona Ovest offre spiagge incontaminate e non attrezzate, l’accesso è difficile e la maggior parte del percorso è su strada sterrata, infatti i noleggiatori di motorino la segnalano come zona rossa, ovvero niente assistenza in caso di guasto. Distano circa un’ora di motorino/macchina dal centro di Adamas.. Personalemente e con molto peccato non le ho visitate, ma l’ora di motorino e il gran caldo avevano scoraggiato la mia curiosità. Chi ci è stato (in auto) le descrive come paradisi incontaminati e dal relax assoluto, infatti passandoci con la barca si vedevano solo due massimo 3 ombrelloni.

 

Qualche piccola info pratica:

Per organizzare il mio viaggio Il sito ufficiale di viaggi e turismo del Comune di Milos mi ha molto aiutato!

Come arrivare?

Milos ha un piccolo aeroporto dove atterrano solo 2 voli di linea Olympic Airlines da Atene. Potete volare ad Atene o Naxos, Mykonos o Paros, e da lì prendere il traghetto. Non avendo voli diretti, spesso il turista può essere scoraggiato, ecco forse perché Milos è così genuina e poco turistica.

Come muoversi?

Consiglio il noleggio di un motorino, le strade sono tutte praticabili e così potete godere a pieno dei profumi di questa terra. Milos è comunque servita da un servizio autobus.

Dove soggiornare?

Vi consiglio di soggiornare ad Adamas, centro vivace e ottima base per le nostre gite giornaliere! Durante il mio viaggio ho soggiornato al Milos Bay Suites ed è stato perfetto!!!
La maggior parte dei bar e dei negozi sono a Adamas ed a Plaka. Idem per taverne e i ristornati che potrete trovare anche nel tranquillo villaggio di Pollonia

Dove mangiare?

E per concludere parliamo un po’ di cucina… A Milos abbiamo mangiato davvero molto bene, con delle cifre minime, cucina greca fresca e genuina. 

IMG_2131

Vi elenco alcuni  dove mi sono trovata molto bene:

  • Mikros Populos, taverna/ristorante sul lungomare di Adamas
  • Bariello a Tripiti, ristorante con vista sulla baia di Milos, offre piatti tipici un po rivisitati.
  • Ergina’s a Tripiti anche qui piatti tipici con la specialità della pasta fatta in casa, la migliore è quella con la salsa d’aglio!
  • Sirocco a Paliochori, qui abbiamo pranzato davvero molto bene, anche qui piatti tipici e cifre modeste direttamente sulla spiaggia!

Che dire di più… non posso che consigliarvi di Milos come meta per le prossime vacanze.

Ah! E se per caso trovate il pezzetto del mio cuore, lasciatelo lì, prima o poi tornerò a riprendermelo.

Pubblicato da

“Non dovremmo negare che l’essere nomadi ci ha sempre riempiti di gioia. Nella nostra mente viene associato alla fuga da storia, oppressione, legge e noiose coercizioni, alla liberà assoluta, e la strada porta sempre a Ovest” (Christopher McCandless) Amo questa frase, amo essere nomade e viaggiare per il mondo, le mie strade portano ovunque mi spinga la mia curiosità e la mia voglia di vedere, fotografare, scoprire ed emozionarmi, ovest, est, nord o sud che sia. Niente più di un biglietto aereo e una cartina in mano mi da questa sensazione di totale libertà, viaggerei sempre e ovunque, il mondo è così grande che non c’è un posto dove non andrei. Adoro portare per le strade del mondo questa ragazza curiosa, sognatrice, insicura, indipendente, ironica, timida, pasticciona, ansiosa, solare, testarda, fifona, buona, amicona, non convenzionale e che si descrive in terza persona! In questo blog vi voglio raccontare i miei viaggi, le mie emozioni… la mia libertà!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...