Dove dormire in Islanda

L’Islanda ha davvero poche strutture ricettive rispetto alla mole di turisti che negli ultimi anni si sta riversando sull’isola, e il riuscire a muoversi per tempo nelle prenotazioni permette di avere più possibilità di scelta con prezzi non esageratamente alti.

Si può scegliere, tra hotel, guesthouse e appartamenti con bagni privati o in comune, oppure per i più temerari c’è sempre l’opzione tenda.

Se scegliete la tenda però ricordatevi di informarvi sulle aree di sosta predisposte, dal 2015 infatti è entrata in vigore una nuova legge sul campeggio, info utili le trovate qui www.ust.is

Noi abbiamo prenotato tutto 7 mesi prima della partenza tramite Booking, scegliendo sempre e solo appartamenti con bagno privato e cucina attrezzata, in modo da poter cenare a casa e risparmiare. Sicuramente scegliere stanza con bagno in comune permette ulteriormente di risparmiare, ma noi abbiamo preferito avere un bagno privato. Altro vantaggio della prenotazione con Booking, è la possibilità di prenotare con cancellazione gratuita entro pochi giorni dalla data scelta, questa flessibilità è utile in caso di successive variazioni all’itinerario o anche solo troviate un alloggio meno costoso.

Di seguito vi elenco le strutture dove abbiamo alloggiato nel nostro meraviglioso viaggio:

Frumskogar Guesthouse & Apartments

Frumskógar 3, 810 Hveragerði, Islanda

Per la prima notte abbiamo scelto questo gruppo di appartamenti a Hveragerði a 30 minuti di auto da Reykjavík. qui potete scegliere tra camere con bagni in comune o appartamenti indipendenti con bagno privato e una cucina completamente attrezzata. Inoltre è disponibile anche una vasca idromassaggio all’aperto e sala vapore.

Costo: Monolocale Classic con bagno privato 190 €

The Garage

Varmahlíð South Coast, 861 Varmahlíð, Islanda

La guesthouse si trova tra la cascata di Seljalandsfoss e Skogafoss. Mi sono innamorata di questa struttura immediatamente a prima vista durante le varie ricerche di alloggi. La struttura è in una posizione magica, ha alle spalle una cascata e di fronte il mare. La nostra camera era dotata di tutti i comfort oltre a essere molto accogliente e arredata con gusto.

Il bagno è nuovissimo e con una grande doccia. La proprietaria è stata molto gentile e ci ha fatto trovare due fette di un’ottima torta al cioccolato, oltre ad un opuscolo con la storia della guesthouse e pieno di informazioni e curiosità della zona. Mentre cenavamo sul prato di fronte a noi i cavalli correvano felici… insomma un’atmosfera magnifica. In zona non ci sono supermarket o ristoranti, quindi, in caso vi vogliate cucinare qualcosa, consiglio vivamente di organizzarvi, facendo la spesa appena trovate un supermarket. Noi arrivando a ovest ci siamo fermati al Krónan a Hvolsvöllur. E’ stata senza dubbio l’alloggio più caro, ma ci tornerei ad occhi chiusi!

Costo: Monolocale Standard con bagno privato 287€

i viaggi della patta-Islanda-the garage
The Garage

Ártún Apartment

Ártún, 781 Höfn

Per la terza notte abbiamo scelto questo appartamento appena fuori la cittadina di Höfn. L’appartamento si trova al primo piano di una casa privata in mezzo ad una verde campagna. L’appartamento è moderno, ha una super cucina dotata di tutti i comfort. Il bagno non si trova all’interno dell’appartamento ma vicino all’ingresso, ad ogni modo avendo il piano terra tutto per noi, indipendenza e privacy erano assicurate.

Costo: Appartamento Monolocale con bagno privato 199 €

i viaggi della patta-Islanda-Ártún Apartment 2
Ártún Apartment

Birta Guesthouse

Tjarnarbraut 7, 700 Egilsstadir

Per la tappa nei fiordi orientali abbiamo scelto un appartamentino a Egilsstadir. Egilsstadir è un’ottima tappa per la notte per chi da nord si sposta a sud o viceversa. La cittadina in sé non ha niente di bello ma è ricca di servizi, tra i quali il supermercato low cost Bonus. L’appartamento è ricavato in una piccola dependance attigua alla guest house. E’ molto minimal ma comunque accogliente, dotato di bollitore, toaster e frigorifero. Per cucinare e cenare noi abbiamo usufruito della cucina comune all’interno della casa.

Costo: Camera Doppia con Letti Singoli con Bagno Privato – Dependance 175 €

Skógar Sunset Guesthouse

Skógar 2, Road 87 641 Skogar

Se cercate un alloggio in zona Husavik o lago Myvtan, vi consiglio questa guesthouse. Un gruppo di casette a 5/10 minuti di Husavik, molto confortevoli e con bagno privato. Il nome Sunset credo sia dovuto al tramonto che, in giornate limpide o al massimo non piovose (come è capitato a noi), si riesca ad ammirare dalle piccole verande. L’appartamento è dotato, di microonde, toaster e un piccolo fornello elettrico. Il check-in è fai da te, il proprietario fornisce un codice utile all’apertura di una piccola cassetta con le chiavi, comodissimo in caso non vogliate avere orari da rispettare.

Costo: Monolocale con Vista Montagna con bagno privato 196 €

Our Guesthouse

82, Hafnarstræti, Akureyri, Islanda

Per la sesta notte abbiamo scelto questo appartamento in centro ad Akureyri, con cucina e bagno privato. La posizione è eccellente, alcune camere si affacciano sul fiordo ed è inoltre vicino alla via principale. Se proprio vogliamo essere pignoli, tra le varie guesthouse è quella che abbiamo trovato meno pulita, ma per il resto nulla da eccepire.

Costo: Monolocale con bagno privato 200 €

Skólavörðustígur Apartments

Skólavörðustígur 21a, 101 Reykjavík, Islanda

Per la nostra ultima notte in terra Islandese abbiamo optato per questo appartamento ampio e luminoso nel centro di Reykjavik. Ottimo per la visita della città. Dotato di tutti i comfort tranne che per le scale strette strette, portare le valigie al terzo piano non è stato semplicissimo. Essendo in centro non abbiamo trovato parcheggio gratuito, abbiamo lasciato l’auto poco distante l’appartamento e pagato alla macchinette posizionate sui marciapiedi.

Costo: Monolocale con bagno privato 190 €

Pubblicato da

“Non dovremmo negare che l’essere nomadi ci ha sempre riempiti di gioia. Nella nostra mente viene associato alla fuga da storia, oppressione, legge e noiose coercizioni, alla liberà assoluta, e la strada porta sempre a Ovest” (Christopher McCandless) Amo questa frase, amo essere nomade e viaggiare per il mondo, le mie strade portano ovunque mi spinga la mia curiosità e la mia voglia di vedere, fotografare, scoprire ed emozionarmi, ovest, est, nord o sud che sia. Niente più di un biglietto aereo e una cartina in mano mi da questa sensazione di totale libertà, viaggerei sempre e ovunque, il mondo è così grande che non c’è un posto dove non andrei. Adoro portare per le strade del mondo questa ragazza curiosa, sognatrice, insicura, indipendente, ironica, timida, pasticciona, ansiosa, solare, testarda, fifona, buona, amicona, non convenzionale e che si descrive in terza persona! In questo blog vi voglio raccontare i miei viaggi, le mie emozioni… la mia libertà!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...