Islanda: i Fiordi Orientali

Lasciato il sud dell’Islanda ci spostiamo verso est alla scoperta dei Fiordi Orientali. Ecco il racconto della nostra quarta tappa.

 


Dopo aver visitato il circolo d’oro e il sud dell’isola con le sue spiagge nere, i ghiacciai e la laguna, ci spostiamo verso est alla scoperta dei fiordi orientali. La zona a est è una zona meno famosa e quindi poco turistica ma che ho trovato bellissima nonostante il cielo grigio e la pioggia. Scogliere, fiordi e baie popolate di cigni selvatici rendono i fiordi a est una meta assolutamente da non perdere.


 

La mattina arriva sempre troppo presto, ma abbiamo un’isola da scoprire! Il sole anche oggi ha deciso di non accompagnarci mentre vento fortissimo e pioggia saranno i nostri nuovi compagni di viaggio.

Prima di intraprendere la strada verso i fiordi a est vi consiglio una piccola tappa al villaggio Vichingo situato a est di Höfn. Di per sé il villaggio vichingo non è un granché, il motivo per il quale vale la pena fermarsi è Vestrahorn, un il massiccio montuoso super-fotogenico che si eleva sulla laguna (creando talvolta stupendi riflessi) a fianco del mare.

Per accedere si paga un ticket di ingresso acquistabile al bar, dove gentilmente ci spiegano i vari sentieri percorribili a piedi e in auto. Un giro veloce al villaggio e poi ci spostiamo in auto per fare qualche bella fotografia.

 

Il vento fortissimo alza la sabbia nera e restare fuori dall’auto è davvero un’impresa. Con difficoltà troviamo il piccolo sentiero che porta alla spiaggia e che regala la vista secondo me più bella del promontorio.

i viaggi della patta-Islanda-Vestrahorn 2
La spiaggia nera di Vestrahorn
i viaggi della patta-Islanda-Vestrahorn 3
Vestrahorn

i viaggi della patta-Islanda-Vestrahorn

Quindi fate attenzione, dopo aver superato la sbarra di accesso, proseguite per 500 metri e appena prima che la strada curvi verso destra troverete il sentiero sulla vostra sinistra. Qualche foto e purtroppo dobbiamo rinchiuderci in macchina, siamo sommersi di sabbia! Peccato perchè qui senza il vento forte si deve respirare una sensazione di pace assoluta.

Passiamo il tunnel che ci separa da fiordi orientali e dopo poco vediamo sulla destra una grossa sedia rossa sopra a qualche masso. Ci fermiamo a fare qualche simpatica foto.

i viaggi della patta-Islanda-sedia rossai viaggi della patta-Islanda-sedia rossa giorgio

Proseguiamo e qualche km prima di Djúpivogur una baia con centinaia e centinaia di cigni selvatici ci dà il benvenuto nei fiordi orientali.

i viaggi della patta-Islanda-fiordi

 

 

Anche se l’orologio segna solo le 12:00 decidiamo di fermarci a Djúpivogur per pranzo. Djúpivogur è una piccola cittadina semideserta con un porticciolo molto caratteristico, il più antico del paese. Da qui partono i traghetti per l’isola di Papey.

i viaggi della patta-Islanda-fiordi 2
Djúpivogur

Piove a dirotto e ci infiliamo molto velocemente nel caffè di fronte al porto. Fish and chips al volo e di nuovo in auto. Purtroppo la pioggia incessante ha creato molte nuvole basse e i fiordi sono quasi totalmente coperti.

i viaggi della patta-Islanda-fiordi 3

Scegliamo comunque di non proseguire lungo la statale 1 ma continuare sulla strada n. 96, quella che costeggia il fiordo, ed arrivare fino a Eskifjörður. Da qui poi prendiamo la 92 che ci porta direttamente Egilsstaðir. Qui infatti abbiamo prenotato presso la Birta Guesthouse la camera che ci accoglierà per la notte.

i viaggi della patta-Islanda-birta guesthouse

Per l’elenco e le recensioni delle guesthouse che ci hanno ospitato in questo meraviglioso viaggio, clicca qui.

Egilsstaðir è una città piuttosto anonima, non ha un vero centro ed è un insieme di case, supermercati e servizi vari. E’ perfetta come tappa intermedia tra il sud e il nord del paese e niente di più. In alternativa, se avete tempo e cercate qualcosa di più caratteristico, potete scegliere uno dei paesini nei fiordi, ad esempio Seyðisfjörður.

 

Seyðisfjörður è un pittoresco villaggio fatti di case multicolori incastonato in mezzo alle montagne. Per raggiungerlo si passa su un passo montano ad alta quota per poi scendere lungo una strada circondata da cascate.

 

Non perdete la via principale del paese è dipinta dei colori dell’arcobaleno e fili di lucine appese, in fondo, una chiesa azzurra ci regala una delle immagini più belle di questo viaggio. Il villaggio è davvero molto carino con diversi ristorantini, tra i quali un sushi bar, noi non lo abbiamo testato, ma è recensito bene ovunque.

i viaggi della patta-Islanda-Seyðisfjörður

Stanchi e infreddoliti dalla pioggia torniamo Egilsstaðir, spesa veloce al Bonus e chiudiamo il sipario su questa grigia giornata tornando alla guesthouse che ci ospita.


 

Domani proseguiremo verso nord alla scoperta della potente cascata Dettifoss, delle meravigliose attrazioni lungo il lago Mývatn fino ad arrivare a Husavik per l’avvistamento delle balene.


Pubblicato da

“Non dovremmo negare che l’essere nomadi ci ha sempre riempiti di gioia. Nella nostra mente viene associato alla fuga da storia, oppressione, legge e noiose coercizioni, alla liberà assoluta, e la strada porta sempre a Ovest” (Christopher McCandless) Amo questa frase, amo essere nomade e viaggiare per il mondo, le mie strade portano ovunque mi spinga la mia curiosità e la mia voglia di vedere, fotografare, scoprire ed emozionarmi, ovest, est, nord o sud che sia. Niente più di un biglietto aereo e una cartina in mano mi da questa sensazione di totale libertà, viaggerei sempre e ovunque, il mondo è così grande che non c’è un posto dove non andrei. Adoro portare per le strade del mondo questa ragazza curiosa, sognatrice, insicura, indipendente, ironica, timida, pasticciona, ansiosa, solare, testarda, fifona, buona, amicona, non convenzionale e che si descrive in terza persona! In questo blog vi voglio raccontare i miei viaggi, le mie emozioni… la mia libertà!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...