Islanda sud occidentale e Circolo d’oro

La seconda tappa del nostro viaggio on the road in Islanda prevede di visitare Kerið, Geysir e le cascate Gulfoss lungo il famoso Il Circolo d’oro (Golden Circle), per poi spostarci verso la parte sud-occidentale dell’isola, visitando le cascate di Seljalandsfoss e Skogafoss.

 


Il nostro viaggio prevede diverse tappe lungo la costa islandese, solitamente si viaggia in senso orario, ma noi decidiamo di farlo antiorario, perché? Non c’è un perché, abbiamo deciso così! Oggi ci dedicheremo ad alcune attrazioni lungo il Circolo d’oro. Il Circolo d’oro è il nome che è stato dato al percorso di circa 300 km che parte da Reykjavik e che attraversa alcuni dei paesaggi più famosi dell’Islanda.


 

Usciamo dal nostro appartamento Hveragerði ci accoglie una giornata fresca e un bel sole.  Decidiamo di saltare il Þingvellir National Park e di dirigerci direttamente a Geyser passando per lago Kerið. Alcuni si chiederanno: “ma come, hai saltato il Þingvellir National Park?” Ebbene sì, mi sono documentata, ho sentito pareri di amici viaggiatori e visto i pochi giorni di viaggio, avevo già in previsione di saltarlo e dedicare il nostro tempo ad altre cose.

Prima tappa del nostro secondo giorno è Kerið, un lago poco profondo circondato da ripide pareti di roccia vulcanica rossa che crea uno scenografico contrasto con i riflessi bluastri dell’acqua.

Kerið

La seconda tappa della giornata è Geysir. Geysir è un geyser situato nella valle di Haukadalur, è ritenuto il più antico geyser conosciuto. La stessa parola geyser deriva da Geysir, a sua volta derivato dal verbo islandese gjósa che significa “eruttare”, “emettere a fiotti”. A Geysir in particolare sono due i geyser più conosciuti e visitati: l’originale Geysir e il più piccolo Strokkur. Un tempo Geysir eruttava getti d’acqua alti fino a 80 metri, ma poi i turisti nel tempo hanno ostruito la cavità gettandovi dentro pietre e sassi nell’intento geniale di svegliarlo e farlo eruttare in loro presenza.

i viaggi della patta-Islanda-geysir
Le fumarole di Geysir

Il sito è facilmente visibile dalla strada, le fumarole si alzano alte nel cielo e un ampio parcheggio dall’altra parte della strada ci permette di lasciare velocemente l’auto per scoprire questa meraviglia della natura. Qui trovate, bar, ristorante, toilette e negozio di souvenir.

Attraversiamo un sentiero in mezzo a pozze calde e fumanti, poi un discreto numero di turisti con smartphone e macchine fotografiche pronte, ci fa capire di essere davanti a Strokkur. Strokkur è un potente geyser che circa ogni 5 minuti spara un getto d’acqua potentissimo alto fino a 30 metri. Attendiamo pochi minuti ed eccolo in tutta la sua potenza!

Attenzione a dove vi posizionate, se siete sottovento, la doccia è assicurata.

Risaliamo in macchina, prossima tappa Gullfoss, la cascata d’oro.
Raggiungiamo facilmente la cascata dopo una breve camminata e qualche scalino, lo scenario che si apre davanti a noi è mozzafiato. L’acqua precipita con uno spettacolare doppio salto sollevando per più di 30 metri una parete di spruzzi. Qui la giacca e i sovrapantaloni impermeabili comprati prima della partenza si rivelano degli ottimi acquisti!

i viaggi della patta-Islanda-gulfoss
Gullfoss

Il sole purtroppo si è nascosto dietro a grandi nuvoloni e non ci permette di vedere questa meravigliosa cascata con l’arcobaleno che abitualmente si forma.

Pranziamo al ristorante del centro visitatori, qualche minuto prima che dei pullman riversino al suo interno orde di turisti. Qui faccio il primo “incontro” con il piatto che amerò di più in assoluto durante questo viaggio: la Lamb Soup, la zuppa di agnello! Calda, gustosa e “abbastanza” economica. Qui infatti per la prima volta, ci rendiamo realmente conto di quanto sia costosa questa terra: 2 zuppe, 2 sandwich al salmone e 2 the caldi alla modica cifra di 56 euro.

i viaggi della patta-Islanda-lamb soup
La Lamb Soup

Il nostro viaggio prosegue lungo la strada che attraversa Flúðir, tra colline verdi ondulate e formazioni rocciose. Flúðir è un piccolo centro famoso per le serre geotermali, nelle quali vengono coltivati la maggior parte dei funghi del paese e per la piscina geotermale Gamla Laugin, meglio nota come Secret Lagoon.

i viaggi della patta-Islanda-Flúðir

Dopo poco riprendiamo la Hringvegur, la strada num 1 che è la principale strada islandese e percorre l’isola in forma circolare, per quasi tutta la sua lunghezza la strada è asfaltata; solo un breve tratto a est e a nord del paese e ancora sterrato.

Arriviamo ad Hella, da qui se volete, parte la strada che permette di raggiungere Hekla, il vulcano ritenuto nel Medioevo la porta dell’inferno e che anni fa bloccò i voli di mezza europa

i viaggi della patta-Islanda-statale1

Dopo qualche chilometro sulla nostra sinistra vediamo Seljalandsfoss. Questa cascata si getta da un’altra scarpata in un laghetto ed è semplicemente meravigliosa. Lasciamo l’auto nel parcheggio (a pagamento) e andiamo alla scoperta di questa meraviglia. La cascata è spettacolare, ma ancora di più il sentiero che ti permette di passare dietro al salto d’acqua. Qui l’abbigliamento impermeabile è d’obbligo, dal breve sentiero infatti si esce fradici… ma che spettacolo!

i viaggi della patta-Islanda-Seljalandsfoss 1

 

 

Proseguiamo verso est e alla nostra sinistra vediamo Eyjafjöll, il vulcano famoso per l’eruzione del 2010. Qui inizia a mio avviso uno dei punti più spettacolari dell’isola, montagne verdi a sinistra e oceano a destra.

Sorpassiamo quella che sarà la guesthouse per la notte e proseguiamo per 2 chilometri fino a raggiungere Skogar, qui infatti ci aspetta Skogafoss. Skogafoss è una delle più belle cascate islandesi, essa infatti compie un salto di 62 m da un pendio roccioso e ci si può avvicinare ai piedi per ritrovarsi circondati da spruzzi e per sentirsi soli di fronte alla bellezza della natura.

i viaggi della patta-Islanda-skogafoss
Skogafoss

Saliamo la ripida scalinata che fiancheggia la cascata da qui si ha una visione spettacolare della cascata e dell’oceano che bacia la terra.

i viaggi della patta-Islanda-skogafoss 1
La vista da sopra la cascata Skogafoss

Stanchissimi, raggiungiamo la nostra guesthouse, per la seconda notte abbiamo scelto The Garage a Varmahlíð. La guesthouse si trova in posto paradisiaco, ai piedi della montagna con alle spalle una cascata e di fronte il mare.

i viaggi della patta-Islanda-the garage

i viaggi della patta-Islanda-the garage horse
I famosi cavalli Islandesi

i viaggi della patta-Islanda-the garage horses

Per l’elenco e le recensioni delle guesthouse che ci hanno ospitato in questo meraviglioso viaggio, clicca qui.

Per cena ci facciamo un bel piatto di pasta con il sugo portato da casa. Fuori c’è ancora tantissima luce ma noi, ci addormentiamo.

 


Domani ci aspetta la terza tappa, ci sposteremo lungo la costa sud, lungo le spiagge nere, passando per la laguna glaciale Jökulsárlón, fino ad arrivare a Höfn. 


Pubblicato da

“Non dovremmo negare che l’essere nomadi ci ha sempre riempiti di gioia. Nella nostra mente viene associato alla fuga da storia, oppressione, legge e noiose coercizioni, alla liberà assoluta, e la strada porta sempre a Ovest” (Christopher McCandless) Amo questa frase, amo essere nomade e viaggiare per il mondo, le mie strade portano ovunque mi spinga la mia curiosità e la mia voglia di vedere, fotografare, scoprire ed emozionarmi, ovest, est, nord o sud che sia. Niente più di un biglietto aereo e una cartina in mano mi da questa sensazione di totale libertà, viaggerei sempre e ovunque, il mondo è così grande che non c’è un posto dove non andrei. Adoro portare per le strade del mondo questa ragazza curiosa, sognatrice, insicura, indipendente, ironica, timida, pasticciona, ansiosa, solare, testarda, fifona, buona, amicona, non convenzionale e che si descrive in terza persona! In questo blog vi voglio raccontare i miei viaggi, le mie emozioni… la mia libertà!

2 risposte a "Islanda sud occidentale e Circolo d’oro"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...